AcinoNobile da Fattoria Alois

Nel voler soddisfare la nostra curiosità e la nostra voglia di conoscere vini derivati da vitigni autoctoni, ci siamo imbattuti nel Trebulanum: è un vino rosso, prodotto da Fattoria Alois. Siamo in Campania, siamo a Pontelatone, in provincia di Caserta, e questa azienda agricola coltiva il Casavecchia, un'antichissima varietà autoctona. Sulle pendici dei Monti Caiatini, a circa 180 metri sul livello del mare, questo vitigno, che si sviluppa in appena un ettaro e mezzo, da vita al vino che tra poco assaggeremo. Allevamento a guyot e rese molto basse (solo 50 quintali per ettaro). Con questo vino l'azienda decide di fare un prodotto che rappresenti il terroir del casertano, perchè la famiglia Alois ha legami con questo territorio che risalgono al XV secolo, anche se l'azienda com'è ora nasce solo nel 1992.

Torniamo al nostro Trebulanum: l'uva Casavecchia viene vendemmiata all'inizio di ottobre e dopo la pigiatura viene lasciata macerare per 20 giorni; 18 mesi in botti da 80 ettolitri, dove svolge anche la marolattica; altri 12 mesi in tini di legno per l'invecchiamento e ancora 6 mesi in bottiglia per l'affinamento. Mi aspetto un vino strepitoso: qui sento già i profumi e le mie papille gustative scalpitano. Profumo intensissimo: le note fruttate sono fantastiche -frutta rossa, frutta di sottobosco- ma anche anche spezie come il pepe nero. L'impatto è caldo, ma elegante. E' esuberante e ha un tannino molto equilibrato, ma molto intenso. Vengono fuori le note speziate, specialmente quelle di pepe.

E' un prodotto che va sicuramente abbinato a un piatto giusto che può essere una cacciagione, può essere della selvaggina, può essere un arrosto, ma è un vino veramente deciso che esprime il suo terroir in maniera molto molto schietta.

Vuoi promuovere la tua attività? Contattaci