Il Recioto di Gambellara è un vino ottenuto interamente da uve Garganega appassite attraverso il metodo dei Picai per 3/4 mesi e solo successivamente pigiate. Il risultato è un vino che ha il suo pregio nell'equilibrio fra la componente dolce, molto evidente ma mai esagerata, e una naturale spinta acida, che dona agilità e tensione al vino. Nella sala degustazioni di Cavazza abbiamo avuto l'opportunità di assaggiare e confrontare 7 annate di Recioto di Gambellara. Ecco le opinioni dei protagonisti:  

 [Giancarlo Cavazza - Enologo Cavazza Wine]
Siamo partiti dal 2015, la prima annata che abbiamo assaggiato che è anche l'ultima prodotta. Poi abbiamo fatto una degustazione del 2008, 2006, 2002, 2000, '98 e 90.

La mia preferita è stata il 2000, perché è stata l'annata in cui possiamo riscontrare il gusto e profumi più bilanciati.

[Nicola Frasson - Esperto Enogastronomico]
Tante le annate che mi sono piaciute. In particolar modo 2000 e '98 proprio per una raggiunta armonia, una raggiunta finezza del vino complessivamente. La 2006 mi è piaciuta molto perché è un vino ancora in divenire. Perciò, un vino che avrà bisogno di tempo per esprimersi al meglio. Certo è che parte da una base molto molto interessante. Oggi viviamo in un mondo che è sommerso da vini molto buoni spesso. La particolarità è proprio di saper unire, però, una predisposizione alla bevibilità, molto importante, alla capacità di essere un vino facile e comprensibile da tutti. Nonostante ciò ha la capacità di invecchiare molto nella versione dolce, ma anche nella versione secca, per molti anni migliorando.

[Giancarlo Cavazza - Enologo Cavazza Wine]
L'ultima annata, quella che adesso stiamo facendo la pigiatura, è stata un'annata molto buona, è stata un’annata calda, per cui avremo una gradazione zuccherina molto elevata e sicuramente il risultato, lo sapremo sempre tra un anno, penso che sia un grande vino. Quest'anno abbiamo un appassimento molto elevato. Avremo una resa inferiore al 20%, cioè da 100 kg di uva non faremo neanche 20 litri di mosto.

[Nicola Frasson - Esperto Enogastronomico]
Cavazza wine ha avuto la capacità di affrontare un periodo storico molto importante di evoluzione del mondo del vino senza dimenticare quali erano le loro radici e quanto loro fossero legati al territorio, perciò sanno darci dei vini che sono semplici, com'è il carattere spesso dei veneti, e al tempo stesso però estremamente profondi.

Vuoi promuovere la tua attività? Contattaci