Il tiramisù è il dolce italiano più famoso al mondo ed è di origini venete, anche se in realtà c'è una diatriba con il Friuli. Uova, mascarpone, savoiardi, caffè, zucchero e cacao amaro. In qualche ristorante l'ho visto servire anche scomposto. Nonostante la sua eccezionalità anche da solo, sarebbe un peccato non provarlo con dei giusti abbinamenti.

Uno dei miei preferiti è quello con il Manzoni Moscato, un vitigno derivato grazie al professor Manzoni da uve Raboso Piave incrociate su Moscato d'Amburgo. L'affinità l'ho scoperta da poco e per dire la verità anche un po' per caso. Questo in particolare lo produce l'azienda Borga: siamo in provincia di Treviso e il connubio tra dolcezza e acidità che ha questo vino lo mette in armonia con l'accoppiata crema al mascarpone e cacao del tiramisù.

Non posso poi non citare un classico Moscato d'Asti: per alcuni può essere banale ma se fatto bene fa sempre la sua figura. A me piace la Caudrina di Dogliotti, ma ce ne sono ovviamente anche altri.

Altro vino, scegliendo un passito invece, direi sicuramente un Montefalco Sagrantino, magari quello di Napolini. In Romagna poi c'è lo Scacco Matto di Fattoria Zerbina, un'albana muffato che al di là del tiramisù andrebbe proprio assaggiato, eccellente anche in abbinamento ai formaggi.

Concludo con un passito di Pantelleria che può essere scontato, ma assolutamente mai banale. Ho assaggiato recentemente, oltre ovviamente a quello di Donnafugata che potrete trovare nei nostri video, quello di Minardi, una piccolissima azienda che fa 100% zibibbo, veramente degno di nota.

Bene, ora aspettiamo con ansia le vostre proposte!
 

Vuoi promuovere la tua attività? Contattaci