[Mauro Chiaro]
Ci troviamo a Cortina sulla strada del vino in compagnia di Peter Zemmer, proprietario dell'omonima azienda, che ci racconta questo vino, che prende il nome dalla zona.
[Peter Zemmer]
Giusto!! Cortinie è il vecchio nome latino del nostro paese di Cortina sulla strada del Vino in provincia di Bolzano. Con la doppia C in etichetta, che dà il significato alla cuvée Cortinie, dò la spiegazione dell'uvaggio, della composizione delle quattro varietà più tipiche dei terreni attorno al nostro abitato di Cortina. Chardonnay, Pinot Grigio danno la base a questo vino e in ampliamento del Gewürztraminer e del Sauvignon diamo la componente floreale, la componente aromatica a questo Vino. Il Cortinie è veramente una creazione propria e viene fatto soltanto dalla nostra azienda. Con Cortinie  vorrei veramente spiegare qual'è il potenziale di far Vino a casa nostra unendo queste quattro varietà più tipiche dei nostri terreni.
[Mauro Chiaro]
Ma com'è che decidi la percentuale di un'uva piuttosto che di un'altra che va in questo uvaggio?
[Peter Zemmer]
Non c'è un segreto sulla percentuale della della cuvée o sull'uvaggio. L'idea era quella di un Vino che rispecchi freschezza, eleganza, mineralità che son date soprattutto dallo Chardonnay e dal Pinot Grigio, che danno la struttura a questo vino. Naturalmente le varietà aromatiche tipo Sauvignon e Gewürztraminer gli danno quel fruttato, quell'aromaticità in più che lo differenzia da tantissimi altri vini della nostra zona.
[Mauro Chiaro]
Fai un uvaggio fai una cuvée nel senso un taglio di vini?
[Peter Zemmer]
Entrambi! Dipende molto dall'annata perché, naturalmente, la maturazione dello  Chardonnay è diversa dalla maturazione del  Gewürztraminer, del Sauvignon. Per cui, raramente, ci viene concessa la possibilità di raccogliere le uve in contemporanea e fare questo uvaggio prima della vinificazione delle uve Per cui, spesso, è un taglio fatto da questi quattro vini.
[Mauro Chiaro]
Peter, nell'annata in cui puoi decidere di verificare tutte le uve assieme, come risultato è un vino nettamente diverso o è un vino che comunque assomiglia alle annate in cui invece devi fare la cuvèe del vino già fatto.
[Peter Zemmer]
Nel caso ottimale preferisco unire tutte le quattro varietà già al momento della raccolta, però, raramente, questo è fattibile. Ma l'idea che sta dietro a questo vino Cortinie è di mantenere una qualità molto molto allineata di anno in anno giocando un po' con le percentuali di ogni vitigno.
[Mauro Chiaro]
Se dovessimo adesso ordinare un piatto, cosa ordineremmo?
[Peter Zemmer]
Io lo ritengo un ottimo Vino da meditazione perché è un vino che attira tantissimo l'attenzione del consumatore finale. Qui abbiamo queste note minerali, abbiamo queste note fresche dello Chardonnay, del Pinot Grigio, ma anche tutta l'aromaticità del Sauvignon, Gewürztraminer. Più il vino rimane in contatto con l'area più il Vino ha la possibilità di evolversi nel bicchiere, più interessante è la sua espressione.
[Mauro Chiaro]
Quindi possiamo dire che quando apriamo una bottiglia di Cortinie l'importante non è avere un piatto da abbinarci, ma due bicchieri e un buon amico per berlo assieme....la situazione in cui siamo adesso. Hai ragione!
[CIN]

Vuoi promuovere la tua attività? Contattaci