[Mauro Chiaro]
Sono in compagnia di Lucia, titolare di cantina San Biagio Vecchio, e, assieme, degustiamo questo vino....MammaMia! Perché MammaMia!
[Lucia]
Per diversi motivi. Il primo, anzitutto, è stata l'esclamazione che abbiamo avuto io e mio marito quando, per la prima volta, abbiamo fatto il primo travaso e dopo un po' di tempo siamo andati ad assaggiare questa vasca. Nello specifico era proprio una vasca di Chardonnay e  siamo rimasti spiazzati perché era la prima volta che vinificavamo quest'uva. Ci aspettavamo qualcosa di più banale per come si può esprimere uno Chardonnay in romagna,  perché in altri territori ha ben altre espressioni. E abbiamo esclamato proprio... MammaMia! Poi abbiamo deciso di aggiungere una quota di Malvasia e di Trebbiano. Il vino ci piaceva. E' molto particolare! Dovevamo scegliere un nome, un'etichetta. Non sapevamo da che parte farci e un giorno eravamo, mi ricordo bene, in Mosella a fare un viaggio studio. Mi è arrivato su WhatsApp un messaggino della mia Mamma, che aveva nostra figlia in quei giorni. Era a casa sua...a casa dei miei genitori. E c'era questa fotografia con questa faccina. E Mamma ha detto la Lidia dice che sei tu... che quella faccina lì è la sua Mamma. E mio marito, quando l'ha visto, ha detto perfetto abbiamo l'etichetta. Si chiamerà MammaMia! e avrà quella faccina lì. D'altra parte è parte integrate dell'azienda.  Assolutamente! E' il futuro! Esatto! Quindi, abbiamo anche il grafico in famiglia
[Mauro Chiaro]
Beh....MammaMia! Al naso ha delle note veramente interessanti.
[Lucia]
E' stato un vino molto molto particolare, che nell'affidamento ci sta regalando delle soddisfazioni secondo me più belle.
[Mauro Chiaro]
E' intrigante perché si sentono delle note speziate, assieme a delle note marine, assieme a delle note fruttate.
[Lucia]
Si è vero...marine...salmastre quasi.
[Mauro Chiaro]
Mi aspettavo un vino invadente e, come spesso succede, quasi anche con delle punte disarmoniche. Invece, il prodotto è  equilibrato e anche beverino nonostante i suoi 13 gradi di alcol. Però, ci troviamo davanti a un vino facile, a un approccio immediato. Con cosa lo abbiniamo? 
[Lucia]
Io questo qui l'ho trovato molto bene....mi ricordo una sera eravamo a Roma a fare una degustazione in un locale molto molto bello. L'hanno abbinato a un cous cous di verdure con mazzancolle e l'ho trovato fantastico.
[Mauro Chiaro]
Quindi, proprio per la sua facilità di beva, è un vino che si può abbinare a dei piatti freschi leggeri sia a base di verdure che anche base di pesce.
[Lucia]
Certamente! Assolutamente!
[Mauro Chiaro]
Io concluderei con un'espressione: MammaMia!

Vuoi promuovere la tua attività? Contattaci