In mano abbiamo la bottiglia del centocinquantesimo anno di vita della Fondazione Villa Russiz. E abbiamo scelto, per festeggiare questo meritatissimo traguardo, un Sauvignon. La scelta non è casaule Per noi il Sauvignon è sicuramente il vitigno più rappresentativo....quello per cui siamo più più conosciuti. Abbiamo deciso di mettere in bottiglia un'annata 2013, che non è proprio così facile da trovare un bianco immesso sul mercato dopo cinque anni di affinamento. Quest'anno, poi, i tre bicchieri, il nostro Pinot Bianco, e anche il Graf De La Tour, il nostro Chardonnay riserva 2013, che ci ha dato delle grandissime soddisfazioni. Il Vinitaly, quest'anno, è stato molto positivo. Il format delle quattro giornate, partendo da Domenica e andando verso Mercoledì, sta pagando. Infatti, le persone che visitano gli stand sono sicuramente persone molto interessate, di qualità. Si è vista anche una discreta presenza degli importatori soprattutto dagli Stati Uniti, dalla Cina e dal Giappone. C'è stata una buona presenza!

Vuoi promuovere la tua attività? Contattaci