Villa Russiz e la provenienza del Souvignon, Merlot, Pinot grigio

Villa Russiz e la provenienza del Souvignon, Merlot, Pinot grigio

Articolo pubblicato il 11/08/2017

La fondazione Villa Russiz nasce nel 1868, fondata da Theodor del La Tour e la sua sposa Elvine Ritter von Zahony. In quel tempo nel Collio c'era già un agricoltura vitivinicola autoctona, ma Theodor capisce le grandi potenzialità del territorio e decide di importare le varietà internazionali quali il Sauvugnon, il Pinot Grigio, il Riesling, il Silvaner e il Merlot. Ma all'epoca era vietato esportare le piante di vite fuori dalla Francia, quindi Thedor portò i tralci in Italia nascondendoli negli stivali oppure facendo grandi mazzi di fiori da regalare alla sua amata Elvine Ritter, e cominciò a moltiplicarli.

Sembra che Theodor del La Tour sia stato il primo a importare questi vitigni in Italia, e fu realmente una grande innovazione, che, grazie al territorio perfetto iniziò una produzione vinicola che ebbe un grande successo, iniziando prima a fornire le migliori trattorie del territorio e successivamente la corte di Vienna fino alla corte di San Pietroburgo

Tuttora nei vigneti di Villa Russiz ci sono i figli di quei tralci di Souvignon con il caratteristico aroma di pesca bianca

Per vedere il video Clicca qui

Hai bisogno di noi? Contattaci