Nella precedente pillola abbiamo degustato insieme il passito meja, ma un vitigno molto importante per noi è il Merlot. E' un vitigno di origine francese. E' una varietà rossa che in Friuli Venezia Giulia è da sempre piantata. Noi, come Collio, non abbiamo un clima molto caldo e molto soleggiato. Dobbiamo andare veramente a giocare con le rese per pianta. Questo è stato il passo più importante per iniziare a produrre dei Merlot di altissima qualità. Per produrre un Merlot di alta qualità nelle nostre zone dobbiamo intervenire necessariamente sulla pianta. In questo momento, qua siamo già passati e abbiamo già fatto la potatura a verde, il primo step in cui andiamo a scegliere i tralci più forti dai quali riceveremo l'uva più bella. Lo step successivo l'avremo a metà luglio quando inizia l'invaiatura, dopo la quale andremo a scegliere quali grappoli far arrivare a maturazione e quali invece eliminare. Come capiamo qual'è il grappolo buono e quale, invece, quello più cattivo? L'invaiatura non è proprio tutta uniforme. Il grappolo che non è uniformato come invaiatura lo andiamo a eliminare. Così abbiamo anche una vendemmia molto più omogenea, un grado zuccherino superiore, un'estrazione delle componenti dell'uva superiore e di conseguenza una qualità superiore. Produciamo circa 6 grappoli per pianta in quanto il merlot è un'uva che fa grappoli grandi, spargoli, ma non tanto pesanti. Con 6 grappoli siamo ad una produzione media di 1 kg un 1.2 Kg per ceppo. Nel Collio, nei vigneti terrazzati è difficile parlare di produzione per ettaro. E' molto più facile parlare di produzione per ogni singola vite. L'importante nei vini rossi è l'acidità. Il Merlot prodotto in questi vigneti è un'uva che garantisce il lungo affinamento ai vini. Nella prossima puntata andremo ad assaggiare insieme a Mauro il Merlot Leopold.

Vuoi promuovere la tua attività? Contattaci