[Mauro Chiaro]
Siamo nella sala degustazioni della distilleria Poli, nei pressi di Bassano e, dopo che Alberto ci ha raccontato, nella scorsa puntata, la storia di questa azienda, che compie 120 anni proprio quest'anno, siamo a degustare uno dei prodotti più rappresentativi dell'azienda. Che è....? Sarpa
[Alberto]
Sarpa è veramente il nostro cavallo di battaglia. Non tutti sanno, fuori Bassano, che sarpa vuol dire vinaccia. Uno slang dialettale nostro e quindi per noi Sarpa rappresenta il tributo alla nostra materia prima, che tanti profumi ci regala. Nasce dalla mente fantasiosa di Jacopo che decide di applicare un taglio bordolese, Merlot e Cabernet, nel mondo della distillazione. Abbiamo cercato di far sì che il contenitore raccontasse il contenuto. Sarpa per noi rappresenta il ponte...Il ponte che unisce il passato, la tradizione, con il presente, l'attualità. Abbiamo un naso pulito che racconta lo stile e racconta la selezione dei vitigni: un erbaceo...un tocco di rosso, che il nostro tappo richiama. In bocca un prodotto rustico, un prodotto che deve regalare la sensazione dell'essenza della materia prima.
[Mauro Chiaro]
Come nasce questo prodotto? Come vengono selezionate le vinacce..le sarpe?
[Alberto]
Le Sarpe sono selezionate a priori. Per noi oggi la selezione delle serpe è l'elemento principale nella realizzazione di un distillato. In questo caso, quello che andiamo a fare è distillare il Cabernet e il Merlot del Piave. Qua parliamo di profumi del Veneto. Li andiamo distillare separatamente. Poi, in seconda lavorazione, dopo un anno di riposo in acciaio, dopo che tutti i profumi hanno trovato la corretta fragranza e bilanciamento, andiamo a blandizzare, a trovare il giusto equilibrio tra la parte del Merlot, che dà questo tono un pochino più di spalla, un pochino più erbaceo, con la parte del Cabernet, che regala questi toni di rosso, di fiore rosso e di bacche di sottobosco.
[Mauro Chiaro]
Un'ultima domanda, come viene distillata questa grappa?
[Alberto]
Questa è una grappa di bacche rosse. Viene distillata attraverso il nostro alambicco a caldaietta.
[Mauro Chiaro]
Ma qui so che non usate solo questa tecnica di distillazione. Ma ce ne sono delle altre, che vedremo nella prossima puntata.

Vuoi promuovere la tua attività? Contattaci