Le origini dello Champagne....

Nonostante la “leggenda” di Dom Perignon, se vogliamo scoprire le origini dello Champagne, del vino rifermentato in bottiglia, bisognerebbe partire dalla Blanquette de Limoux.

Limoux è una piccola città della regione della Languedoc - Roussillon.
Siamo nel 1531, nell’Abbazia di Saint Hilaire, dove i monaci benedettini avevano già sperimentato la rifermentazione in bottiglia, ovviamente scoperta in maniera del tutto involontaria

Da allora i monaci benedettini iniziarono a dedicarsi alla produzione del Vino ri-fermentato sempre in bottiglia creando così il primo Brut al mondo di cui si ha notizia: la Blanquette de Limoux.
Questa bollicina è perciò il primo vino frizzante francese prodotto con metodo classico mentre, per la nascita dello Champagne, il primo brut diciamo per eccellenza, si dovrà aspettare l’anno 1688 sempre per opera di un frate benedettino, appunto il famoso Dom Perignon di cui trovate il racconto nel nostro blog.

Inutile dire che ai produttori in Champagne questa storia non è piaciuta molto ma d’altro canto i produttori di Blanquette erano in possesso di documenti conservati negli archivi nazionali e che certificano l’epoca delle loro bollicine.

La Blanquette de Limoux viene prodotta con uve del vitigno tradizionale nominato MAUZAC, perlomeno per il 90% circa, per il restante 10% vengono usate uve Chardonnay e Chenin.

Vuoi promuovere la tua attività? Contattaci