ARARAT, i vini naturali di Cavalchina

ARARAT, i vini naturali di Cavalchina

Articolo pubblicato il 04/11/2017

AcinoNobile da Azienda Agricola Cavalchina.

Siamo stati in compagnia con il Signor Luciano, che ci ha raccontato del suo più riuscito esperimento: l'Ararat. Questo vino nasce nel 2007 dalla volontà di scoprire cosa accade trasgredendo tutte quelle regole che fino a quel momento ci eravamo dati per ottenere un vino di qualità. Si è quindi voluto fare un salto nel passato: è stato abbandonato l'uso della solforosa e dei lieviti selezionati in favore di un processo del tutto naturale. 

Il risultato è stato un vino limpido, stabile, dal bouquet caratteristico e distintivo. Ciò è dovuto alla macerazione a contatto con le bucce in contenitori di terracotta per quattro mesi; alla mancanza della solforosa -che qui si assesta sui 6 mg/L ed è prodotta naturalmente, mentre per i bianchi in commercio è intorno ai 100 mg/L; ad una marcata presenza di tannini, che fungono da potenti antiossidanti.

Questi sono solo alcuni degli aspetti che ritroviamo nel bicchiere: si tratta di caratteristiche che a volte in un vino "normale" possono essere considerate difetti, ma che in realtà sono evoluzioni naturali di un vino naturale e fanno sì che questo abbia un profilo diverso che va capito e valutato per la sua espressività.

Grazie al Signor Luciano abbiamo scoperto tre annate spettacolari: il primo nato, che è 2007; un 2015 e un 2016. Questi vini non sono in commercio, quindi cosa aspettate? Venite a scoprirli insieme a noi!

Vuoi promuovere la tua attività? Contattaci