Pizza Gourmet Speciale 1972 e Rosso Piceno Ciù Ciù

Pizza Gourmet Speciale 1972 e Rosso Piceno Ciù Ciù

Articolo pubblicato il 20/02/2018

Ti piace la pizza? Sono Stefano del Ristorante Al Fogher di Camponogara.

Qui davanti a me ho creato una pizza che mio papà mi ha lasciato come eredità. Nel 1972 si inventò questa pizza abbinando ad una Prosciutto e Funghi comunissima dell'Insalata Russa. Farine che si utilizzavano una volta oggi hanno migliorato tantissimo il loro aspetto nutrizionale. Io oggi ho scelto una farina di tipo 1 e una integrale. Creo un mix di queste due farine aggiungendo solo acqua, pochissimo lievito di birra, olio extravergine e sale. Lasciando l'impasto riposare per almeno tre giorni in frigorifero, in modo che il lievito scomponga la farina e me la renda digeribile con più tempo a disposizione.

Siamo partiti da una base della Prosciutto e Funghi, classicissima pizza italiana, tra l'antipasto alla zingara, quello con Peperoni Funghi e Olive; Insalata Russa, fatta in casa naturalmente, 2 o 3 wurstel, così tanto per colorare un po' la pizza. Ne è uscita questa pizza che veniva chiamata Specialità e oggi l'abbiamo ripresa come Specialità 1972.

Cosa ci abbiniamo a questa pizza?

Sicuramente birra direte voi. Nooo!!! A me piace abbinare il vino, e abbiamo in abbinamento qui un Montepulciano e Sangiovese marchigiano dal nome Ciù Ciù. L'azienda si chiama Ciù Ciù perché vuol dire bambino in marchigiano "puteo" in dialetto veneziano. Ci mettiamo un vino rosso perché l'abbinamento del prosciutto cotto, insalata russa...sono cose grasse e quindi devo avere un vino che abbia una buona acidità, una buona struttura e un buon grado alcolico.

Se da 46 anni c'e la richiedono, un motivo ci sarà, questa me la mangio io, la prossima la ordinate e l'abbinate con il Ciù Ciù. Alla salute!!! e buon appetito!!!

Vuoi promuovere la tua attività? Contattaci